La Paris Fashion Week si è appena conclusa e sono moltissime le Maison che hanno presentato le collezioni per la stagione Primavera/Estate 2018, da Chanel che ha mandato in passerella modelle ricoperte di plastica a Balenciaga che ha trasformato le Crocs in un accessorio glamour, fino ad arrivare ad Alexander McQueen che ha creato delle "scarpe scrigno". Ieri sera è stato il turno di Louis Vuitton, che ha chiuso in bellezza la Settimana dedicata alla Moda.

La collezione Primavera/Estate 2018 di Louis Vuitton.

La collezione Primavera/Estate 2018 di Louis Vuitton è stata presentata in una splendida location, il Pavillon de l’Horloge del Louvre, ed è una linea ricca di contaminazioni, che può essere considerata futuristica e allo stesso tempo tradizionale. La donna mandata in passerella dalla Maison fonde due mondi completamente opposti: da un lato il futuro con occhiali specchiati dalle forme affusolate e sneakers moderne, dall'altro il mondo delle cortigiane settecentesche. L'obiettivo di Nicolas Ghesquière era prendere qualcosa di anacronistico e storico per renderlo contemporaneo. E' proprio per questo che le modelle si sono liberate dai corsetti, dagli abiti pesanti, dalle donne pompose, per dare spazio a pantaloni di vernice, paillettes e completi presi in prestito dal guardaroba maschile. Non sono mancati i pezzi più ricercati e artigianali come le giacche e i gilet, quelli più apprezzati dai veri collezionisti.

Le T-shirt di "Stranger Things"

"Stringer Things" è una delle serie Netflix più apprezzate al mondo e il prossimo 27 novembre debutterà con la seconda stagione. La cosa che nessuno si sarebbe mai aspettato è che i suoi personaggi "invadessero" anche il mondo della moda. Nicolas Ghesquière, dal 2013 direttore creativo di Louis Vuitton, ha infatti voluto rendere omaggio alla serie che preferisce, inserendo nella collezione Primavera/Estate 2018 una maglia che ne riproduce la locandina cinematografica. In una linea fatta di contaminazioni, in cui si fondono riferimenti al mondo rinascimentale e sneakers super-moderne, lo stilista non ha potuto fare a meno di mostrare la sua natura da nerd. Non è la prima volta che i designer portano in passerella le loro passioni, già in passato alcune collezioni avevano reso omaggio a "Ghost in the Shell", "Star Wars" e "Final Fantasy", dando prova del fatto che fashion system e serie tv possono convivere e contaminarsi. A questo punto, non resta che aspettare l'arrivo nei negozi delle T-shirt di "Stranger Things": di sicuro tutti i fan più glamour del telefilm vorranno possederne una.

Vota l'articolo:
4.2 su 5.00 basato su 5 voti.
 
Valeria Paglionico
Aggiungi un commento!